In Primo Piano


PASSEGGIATA LETTERARIA - 21 Novembre 2019


21 Novembre 2019, Giornata nazionale degli alberi.
Letture di Tiziano Fratus dal libro Interrestràre.
Letture di Gisella Bein dal libro Poesie creatura.

Nel centro storico di Pinerolo lungo il percorso artistico Scultura Diffusa - 1 Biennale Scultura Città di Pinerolo alla presenza degli artisti Paolo Albertelli e Mariagrazia Abbaldo.
Dalle h.17.00 alle 18.30 - Ritrovo in P. Facta (fronte Chiesa S. Rocco).
Partecipazione gratuita

SCARICA LA LOCANDINA



CONCORSO FOTOGRAFICO


Lo spazio pubblico è sempre, anche, lo spazio di un pubblico; i cittadini sono anche spettatori dei luoghi che frequentano e questi luoghi hanno bisogno di essere condivisi, interpretati e raccontati. Attraverso le opere della Biennale, il paesaggio urbano e il paesaggio naturale dialogano e uniscono spazio reale e spazio immaginario, ambiente pubblico ed emozione collettiva. Ai partecipanti del presente concorso si chiede si essere testimoni e interpreti delle cinque opere esposte nelle piazze del centro storico, mettendo in gioco l'immaginario personale.

SCARICA IL BANDO COMPLETO - LA LOCANDINA DEL CONCORSO - MAPPA DELLE OPERE


BIENNALE 2019


Il progetto “Scultura diffusa” intende proporre per Pinerolo un evento a cadenza biennale con la finalità di far dialogare la scultura contemporanea con il territorio e le sue eccellenze cercando di creare quelle sinergie virtuose che spesso le arti hanno il privilegio di offrire.
Un progetto che si concretizza attraverso un percorso artistico, una mostra e delle visite guidate alla riscoperta degli spazi più belli del centro storico e istituzionale della Città. Pensato su un periodo di quattro mesi, da settembre a dicembre e rilanciato da numerosi eventi collaterali quali concerti, laboratori didattici per i più piccoli, progetti tematici per le scuole di secondo grado e un concorso video fotografico mirato a coinvolgere i giovani attraverso uno storytelling per immagini delle emozioni che sarà in grado di suscitare.
Una “sfida” e un’opportunità per coinvolgere i cittadini e offrire degli spunti suggestivi per far vivere i luoghi della quotidianità sotto punti di vista e prospettive diverse, cercando di restituire quel benessere positivo che spesso ci capita di respirare altrove.
L’obiettivo è istituire luoghi d’incontro tra le radici del territorio e la cultura contemporanea, consapevoli che quando contesto e arte si trovano in armonia, questa sinergia viene percepita positivamente dalla comunità e avvertita spesso distintamente anche da “fuori” e da chi non vi abita.

Info e ufficio stampa:

Galleria Losano - Associazione Arte e Cultura
Tel. 0121.74059 - gallerialosano@libero.it

Il Percorso artistico
ATTRAVERSAMENTI


I lavori pensati per questo progetto sono isolate occasioni di riflessione su un unico tema: l'attraversamento e la crescita di elementi vivi nella materia ‘inerte’ sia allo stato naturale che trasformata dall’uomo. Spesso viaggiando si vedono costruzioni abbandonate dove nel tempo sono cresciuti alberi e cespugli. Rami negli edifici e dentro le crepe. In qualche caso albero ed edificio insieme sono diventati un solo elemento. Anche in natura improbabili presenze di arbusti aggrappate alle rocce fanno pensare (sperare) all'irriducibilità della vita.


Landmark

blog_img

PIAZZA FACTA
Taglio laser su acciaio corten ossidato e blocco di Pietra di Luserna.
[> Scheda]

Attraversamento

blog_img

PIAZZA VERDI
Taglio laser su acciaio corten ossidato.
*Quest’opera verrà acquisita dall’Amministrazione Comunale e resterà in permanenza sulla facciata del retro del Teatro Sociale.
[> Scheda]

Il Portale

blog_img

PIAZZA SAN DONATO
Taglio laser su acciaio corten ossidato e base in Luserna.
[> Scheda]

Equilibrista

blog_img

VIA TRENTO
Taglio laser su acciaio inox e base in acciaio corten ossidato tagliato al laser.
[> Scheda]

Fede

blog_img

PIAZZA SANTA CROCE
Taglio laser su acciaio corten ossidato e torre in Ardesia
[> Scheda]

GLI ARTISTI


Lo Studio C&C viene fondato a Torino da Paolo Albertelli e Mariagrazia Abbaldo. Entrambi laureati in architettura presso il Politecnico di Torino, si formano in studi di architettura, restauro e scultura. Cominciano a collaborare nel 1997: da subito la ricerca compositiva si realizza sia nel campo dell’architettura che della scultura. I lavori di architettura ricevono due importanti riconoscimenti: il premio ‘Architetture rivelate’ nel 2002 per l’ampliamento in acciaio e vetro della loro residenza a Torino; il premio come secondo classificato del concorso per Villa della Regina a Torino nel 2010.
Sono lavori caratterizzati da un uso insolito dei materiali e da composizioni formali originali; con il tentativo di realizzare architetture scultoree che attenuino la sensazione di dover vivere all’interno di contenitori spesso standardizzati. La particolare attenzione al rapporto fra architettura e acqua ha portato alla realizzazione di diverse fontane pubbliche e private.
Nel 2009 nasce il progetto ’PROFILI’, sculture dedicate al tema del paesaggio e all’indagine del rapporto fra terra e cielo che porta alla collaborazione con fotografi di fama internazionale. Lo sviluppo del progetto ‘profili’, tuttora in corso, è caratterizzato da una costante ricerca sull’espressività del segno inteso come rapporto fra disegno e utilizzo dei materiali tramite le tecniche del taglio laser, della fusione con metalli diversi e con lo studio delle patine di ossidazione. Grazie alla collaborazione con realtà artigiane di eccellenza dell’hinterland torinese, i lavori di scultura hanno raggiunto riconoscimenti internazionali e sono stati ospitati da mostre e musei in Italia, Francia e Svizzera.

www.studiocec.it

Paolo Albertelli,
nasce a Torino nel 1966, città dove vive e lavora. Laureato in Architettura al Politecnico di Torino, si forma artisticamente negli atelier torinesi di arte povera dove dal 1992 al 1997, collabora nella realizzazione di lavori in studio e nell’allestimento di mostre di artisti come Gilberto Zorio, Marco Gastini, Luigi Mainolfi e con l’artista napoletano Sergio Fermariello. Il suo rapporto professionale con paesaggisti quali Paolo Peyrone e Anna Peyron, specializzati nello studio e nella realizzazione di parchi e giardini, arricchisce il suo interesse per gli elementi naturali, e la scultura nel paesaggio.

Mariagrazia Abbaldo 
nasce a Nizza Monferrato nel 1964. Laureata in Architettura al Politecnico di Torino, inizia la sua formazione artistica diplomandosi all’Istituto D’Arte Jona Ottolenghi di Acqui Terme, lavora dal 1989 al 1999 con l’Arch. Elio Luzi, un grande maestro con il quale ha potuto indagare con passione il rapporto tra architettura e scultura. Ha condotto la propria ricerca artistica anche presso laboratori di restauro e incisione di Torino e presso l’atelier dell’artista Dudi D’Agostini. Ha collaborato ed esposto con l’artista Nella Caffaratti i propri lavori di incisione.

www.studiocec.it

Dove

I Luoghi


Con la finalità di valorizzare il centro storico sono stati individuati alcuni luoghi strategici e altri particolarmente bisognosi di attività di valorizzazione dove posizionare le sculture in modo da creare un circuito di visita facilmente fruibile. Attraverso l’itinerario che collega le varie opere, sarà possibile effettuare un circuito che permetterà al visitatore di percorrere quasi tutta la parte bassa del centro storico cittadino. Ogni opera del percorso sarà accompagnata da un totem su cui verranno riportati il titolo, i materiali e una breve descrizione sul concept dell’opera.

1. Landmark, PIAZZA FACTA - 2. Attraversamento, PIAZZA VERDI - 3 Il Portale, PIAZZA SAN DONATO - 4. Equilibrista, VIA TRENTO 5 - 5. Fede, PIAZZA SANTA CROCE

Galleria fotografica

Le Opere - Studio C&C



In occasione della 40^+1 Rassegna dell’Artigiano Pinerolese, prenderà vita il nuovo ed ambizioso appuntamento culturale della città, con l’edizione “0” della Biennale di Scultura Città di Pinerolo. Un evento organizzato dal Comune di Pinerolo in collaborazione con la Galleria Losano Associazione Arte e Cultura, che si propone di far scoprire il centro storico attraverso itinerari ed installazioni urbane di arte contemporanea. Grandi sculture per le vie del centro storico fruibili a tutti per dare espressione e visibilità all’emozione ed alla magia dell’arte, che resteranno in città per qualche mese regalandoci una nuova visione sul futuro. Con questa prima edizione ridotta si intende presentare il progetto per iniziare fi n da subito a lavorare alla 1^ edizione nel 2019, cercando di coinvolgere più soggetti possibili, ognuno con le proprie specifi cità, affi nché questa manifestazione possa debuttare con un alto livello artistico e partecipativo, per diventare col tempo una nuova opportunità turistica e culturale per il nostro territorio. La presentazione avverrà in concomitanza con l’inaugurazione della manifestazione più prestigiosa della città prevista per giovedì 7 settembre ore 17.00 in Piazza Facta, alla presenza delle autorità e dell’artista Carin Grudda scelta ad esporre la sue opere anche en plein air, in occasione della mostra “Il peso e la sua leggerezza”. Stimatissima artista tedesca, ligure d’adozione, la sua arte da anni ha acquisito un rilievo internazionale, segnato da decine di partecipazioni e mostre personali in tutta Europa, arrivando fi no alla Biennale di Venezia nel 2011. Piazza Facta, Piazza San Donato e Piazzetta Verdi diventeranno per qualche mese lo scenario ideale per un viaggio tra le imponenti sculture in bronzo dell’artista di Gundensberg: creature fantastiche di un mondo popolato da animali e personaggi simbolici,nati dalla sua fi abesca immaginazione. Il percorso nell’immaginario artistico di Carin Grudda proseguirà nella Galleria Losano di Via Savoia, 33, dove sarà allestita la produzione pittorica dell’artista. Affi ancano infatti i bronzi monumentali, i dipinti, le incisioni e i caratteristici “legni bruciati”, supporti recuperati in fonderia e oggetti vari, ognuno con la propria storia, evocata con riuso artistico per restituire al manufatto una seconda vita.
[Foto: Carin Grudda - Pegasus, Bronzo]

Con il patrocinio
ed il contributo di:



 



 


Con la collaborazione di:



Media Partners: